Social house

Il Progetto SOCIAL HOUSE riguarda la costituzione di un Centro per la prevenzione del disagio socio culturale in grado di operare efficacemente: sul versante degli Interventi diretti all’integrazione e occupazione di fasce deboli di popolazione; sul versante della formazione specialistica dei professionisti del terzo settore e di coloro che intendano qualificarsi in tale ambito; sul versante della animazione territoriale volta alla partecipazione dei cittadini in attività socioculturali. Dal punto di vista strategico il Centro – che sarà organizzato in due aree – inizialmente si “strutturerà” su alcuni progetti pilota. Le diverse azioni che verranno portate avanti hanno principalmente un carattere preventivo, dal momento che il Nucleo dei Promotori Locali opera da tempo con successo nella “gestione” del disagio. Gli obiettivi generali consistono nel raggiungere, attraverso azioni mirate, la riproduzione economica delle tre aree costitutive e il rafforzamento della Rete degli attori locali del terzo settore. Quest’ultimo aspetto, come testimoniano le principali indagini sul settore, è particolarmente critico nelle aree locali dell’intervento, nelle quali «a differenza di quanto accade nel resto dell’Italia, le organizzazioni calabresi dell’economia sociale non presentano reti di relazioni, sia fra di loro che con altri soggetti istituzionali … hanno difficoltà soprattutto per quanto riguarda i legami interorganizzativi» (Progetto Operativo Regione Calabria – FESR 2007-2013, pag. 49)

Progetto: Centro per la Prevenzione del Disagio Socioculturale
Programma: Sviluppo Locale 2010
Ente gestore: Fondazione con il Sud
Compagine: Provincia di Crotone (Assessorato alle Politiche Sociali e Assessorato alla Formazione Professionale) – Confraternita Misericordia (di Isola Capo Rizzuto e di Roca di Neto) – Cooperativa Sociale Agape – Centro Ricerca e Sviluppo Spazi Comuni

adminscSocial house